laboratori 20-21

20-21-22 luglio dalle ore 20.45 alle ore 22.15
ESSERI VIVENTI – a cura di Cinzia Chiodini
Le piante con il loro moto lento e costante, il loro crescere e mutare incessante, la loro presenza silenziosa e avvolgente saranno il contenitore di una sperimentazione creativa che spazierà dall’improvvisazione teatrale alla ricerca sul movimento. Uno spazio verde sul far della sera nascosto all’interno di un paco urbano, sarà il testimone attivo e discreto della nostra ricerca in cui, attraverso il dialogo fisico, sensoriale e dinamico con gli alberi e l’ambiente circostante, si andranno a indagare dinamiche improvvisative non convenzionali in cui persone e piante coopereranno alla ricerca estetica e coesisteranno scenicamente come un unico organismo vivente.

Il laboratorario si svolgerà in un boschetto del parco alto milanese zona Legnano. Non ci sono servizi igienici. Non è presente illuminazione quindi è consigliabile munirsi di torcia elettrica.
Il percorso si attiverà con un minimo di 4 iscritti. Le attività sono riservate ai soci, è richiesto un contributo un contributo a sostegno dell’associazione di 30 euro + 5 euro tessera associativa 2021.
Per informazioni e iscrizioni: Cinzia Chiodini 3336909223– teatrinofontana@gmail.com

E inoltre:
UN RESPIRO
percorsi su misura di lavoro creativo.

Dialogo, gioco, teatro, movimento espressivo, scrittura, immaginazione, narrazione…
Incontri individuali dedicati esclusivamente a te.
Per informazioni e iscrizioni: Chiara Savoia 3397835482 – teatrinofontana@gmail.com

LE INIZIATIVE SONO RISERVATE AI SOCI. E’ POSSIBILE ASSOCIARSI CON UN CONTRIBUTO ANNUALE DI 5 EURO.

I laboratori saranno a cura di:

Chiara Savoia  – Nata nel 1978, ha iniziato esplorare il teatro dall’età di 16 anni. A diciannove anni è tra i fondatori della compagnia RadiceTimbrica Teatro, nella quale tuttora lavora come attrice e regista.
Si è formata attraverso l’incontro con le sperimentazioni di Paolo Franzato, Chiara Guidi, Alejandro Jodorowsky, Marcel Marceau, Barbara Friedrich, Il Teatro dell’Oppresso, il Deutsches Institut Für Improvisazion di Berlino, Cathy Marchand e molti altri maestri, passando attraverso approcci al Kathakali indiano e il teatro NO giapponese. Diplomata presso la Scuola di Formazione in Teatro Terapia diretta da Walter Orioli, si dedica con passione alla conduzione di laboratori teatrali presso scuole e centri culturali. Tiene corsi di formazione per insegnanti, educatori, cantanti. Studia doppiaggio e lavora come speaker per spot radiofonici e documentari.  Con lo spettacolo “L’età che non passa” ( attrice e regista) riceve la menzione speciale al festival Nuove Espressioni di Milano per l’originalità della scelta testuale e per la freschezza e la coralità della trasposizione scenica. Nel 2009 vince ex-aequo il concorso Up_nea con lo spettacolo “Ho il cuore dappertutto” ( attrice e regista). Nel 2010 ha firmato la regia dell’Artemisia di Francesco Cavalli al festival Herrenhausen di Hannover, e Il ritorno di Ulisse in Patria di Claudio Monteverdi, rappresentato nel 2011 a Parigi (Citè de la Musique, 5me Biennale d’Art Vocal), Ratisbona (Velodrome, Tage Alte Musik), Amsterdam (Concertgebouw, Robecco Zomerkonzert), Stoccarda (Barock Festival). Dal 2012 al 2018 è assistente di Chiara Guidi della Socìetas Raffaello Sanzio nell’ambito dell’Accademia Drammatica e del Metodo Errante.
Grazie alla curiosità e a questo percorso poco lineare ha elaborato un approccio personale nei confronti della materia teatrale. Al percorso teatrale, ha sempre affiancato la passione per la pittura e il disegno. Dal 2004 al 2010 lavora come pittrice per il gallerista Pierugo Mozzoni, nell’ambito del progetto artistico GASP!, partecipando a numerose mostre tra cui Immagine Arte Fiera di Reggio Emilia (2006), Arte Fiera di Bergamo (2007), Vicenza Arte (2007), Chiari e Geniali (2007). Parallelamente conduce laboratori artistici per adulti e ragazzi presso scuole, biblioteche e centri culturali, team building aziendali. Sta proseguendo la sua formazione artistica grazie all’incontro con l’illustratore e autore Stefano Ricci, di cui segue workshop e seminari. 

Cinzia Chiodini  – Si avvicina al teatro nei primi anni di Liceo attraverso i laboratori condotti da Radice Timbrica Teatro, sviluppando curiosità nei confronti di tutti gli aspetti della messa in scena. Successivamente, approfondisce le tecniche vocali attraverso i laboratori condotti da i Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa e da Chiara Guidi della Societas Raffaello Sanzio, mentre si dedica allo studio del movimento e del teatrodanza seguendo i seminari di Raffaella Giordano, Abbondanza e Bertoni, Erica Giovannini, Roberto Castello, Cathy Marchand, e dal 2005 intraprende uno studio appassionato della Contact Improvvisation con Laura Giudici, Laura Banfi e Urs Stauffer. Nel 2009 è tra i vincitori del concorso di improvvisazione “Caccia all’artista” della Takla Improvising Group. Alla ricerca teatrale e performativa, dal 2003 affianca un’appassionata attività di laboratori teatrali e letture animate realizzate presso Scuole dell’Infanzia, Scuole Primarie di Primo e Secondo Grado, Istituti superiori e Licei. 

Anna Tommasella – Si avvicina al teatro nei primi anni di liceo; dopo il diploma di maturità artistica, conseguito nel 2016 presso il Liceo Paolo Candiani (Busto Arsizio), continua ad approfondire l’interesse per il teatro e la performance frequentando i laboratori di RadiceTimbrica Teatro. Si dedica in particolare allo studio delle tecniche vocali, seguendo i laboratori di Chiara Guidi (Societas Raffaello Sanzio), Valeria Gradimondo, Lola Posani; segue inoltre seminari di teatrodanza condotti da Erica Giovannini e Cristina Masson (EnClave Danza). Dal 2017 partecipa come attrice e performer a numerosi spettacoli  della compagnia RadiceTimbrica Teatro. Nel 2018 crea, insieme a Riccardo Santalucia, lo spettacolo “Canti Orfici – la notte, la Verna”, tratto dalle poesie di Dino Campana.In parallelo approfondisce gli studi in ambito artistico frequentando diversi workshop, tra cui quelli di Stefano Ricci nel 2018 e 2019. Tra il 2019 e il 2020 si occupa di ideare, programmare, promuovere e condurre laboratori creativi (“Esercizio con il Taccuino” e “Circolo del disegno libero”) con Chiara Savoia, in collaborazione con RadiceTimbrica Teatro. Nel 2017 e 2020 realizza diverse illustrazioni per la promozione di Capoverso, collettivo di scrittura del Circolo Gagarin (pubblicati sulle pagine Facebook e Instagram del Circolo Gagarin); nel 2018 crea la grafica di copertina della raccolta di racconti pubblicata dal collettivo. Nel 2020 realizza disegni e illustrazioni per il comune di Agliate (pubblicati sulla pagina Facebook “Agliate Community”), per il Circolo Gagarin e per la promozione del libro “Unità Covid. Riscoprirsi medici”, edito da Morellini Editore (pubblicati sui profili Instagram di Morellini Editore e del Master Booktelling dell’Università Cattolica del Sacro Cuore).