Piccoli Fuochi Fatui

Nell’antichità si ritenevano la dimostrazione dell’esistenza dell’anima. Alcune popolazioni nordiche invece credevano che seguendoli si trovasse il proprio Destino. In Danimarca e Finlandia, invece, i fuochi fatui erano associati alla presenza di un qualche tesoro sepolto nelle profondità del terreno o di una palude. I PFF (Piccoli Fuochi Fatui) sono incontri, performance, prove aperte e accadimenti fugaci, visioni private per piccoli gruppi di spettatori, nel tentativo di proporre un’alternativa culturale e una fruizione differente.

 

Domenica 8 gennaio 2023, alle 18 e alle 19.30

“L’Alberto”, di Cinzia Chiodini e Alberto Dell’Acqua, con Alberto Dell’Acqua

“L’Alberto” nasce come ricerca assolutamente personale e soggettiva sul maschile. Sulla fortuna che – ancora oggi, nel sentire comune – è nascere maschi (“Auguri e figli maschi”).  Sul sentirsi più sicuro, protetto, conforme alla società che – ancora oggi, nel sentire e nella realtà – l’essere maschio porta con sé. Con la ricerca paziente, quasi meticolosa, delle atmosfere, dei movimenti e delle parole, “L’Alberto” è diventato semplicemente, forse banalmente, la storia di un uomo di sesso maschile. Che si chiami Alberto o in qualsivoglia altro modo, poco conta. I ponti che collegano quest’uomo al suo essere bambino, anzi infante (“in – fantem”, senza parola), nei movimenti che segretamente legano ogni essere umano alla madre. Le contraddizioni, le incongruenze, i pugni e le carezze che quest’uomo impara a conoscere e riconoscere. Lo specchio che rimanda un’immagine in cui è sempre faticoso ritrovarsi appieno. Il dolore, la “cruda sorte” che ognuno ha in sorte di vivere e la ricerca affannosa di una forma qualsiasi di libertà. La fatica del tempo che passa e non fa sconti, all’Alberto e a ciascuno.

Non abbiamo fatto – volutamente – uno “spettacolo”. Abbiamo cercato ogni volta un angolo – nella mente, nel corpo, nella voce, nella luce e nelle ombre – che si è lasciato saccheggiare. Abbiamo voluto che l’allestimento dello “spettacolo” non fosse una linea retta, ma un cerchio, dove indietro e avanti coincidono e si confondono.

 

 

Sabato 10 dicembre 2022, alle 19 e alle 21
Prova aperta del primo studio di:

“Gilgamesh, Il perfetto e il terribile- racconto per due voci e 37 disegni”
con Marco Bianchini e Chiara H. Savoia
Una collaborazione tra RadiceTimbrica Teatro e Teatro della Caduta, con il sostegno di Ex- Convento.
Occorre prenotarsi scrivendo al numero 339.7835482, oppure via mail teatrinofontana@gmail.com.

 

Sabato 5 e domenica 6 novembre, dalle 17.30 alle 20

“SE NON CI FOSSE L’ARIA”

Installazione di Francesco Campanoni, sound effects di Maurizio Misiano

6 stazioni dove so-stare, girellare
6 luoghi da osservare, ascoltare
6 siti ( 1 city)
Sei tu e loro
Loro 6 e tu
I tuoi passi, il tuo respiro e il loro..siam qui
Dagli tempo, prendi tempo
L’aria muove, la vita è movimento

 

Sabato 5 novembre ore 20.30 

“DUE CANZONI FATTE ALLA LEGGERA”

Una chitarra, una voce e le “canzonette” italiane suonate da Luca Colombo.

Occorre prenotarsi scrivendo al numero 339.7835482, oppure via mail teatrinofontana@gmail.com.

Tutti i Piccoli Fuochi Fatui avranno luogo presso il Teatrino Fontana di via Volturno 19 a Legnano. L’ingresso è riservato ai soci. E’ possibile sottoscrivere la tessera associativa annuale all’ingresso con un contributo di 5 euro. Il Teatrino Fontana si sostenta esclusivamente attraverso il lavoro teatrale. Crediamo che sia giusto permettere a ciascuno di partecipare secondo le proprie possibilità chiedendo un libero contributo a sostegno delle attività dell’associazione. Al termine delle iniziative chiediamo pertanto di onorare il lavoro con un’offerta che tenga conto di tutti gli sforzi che stanno dietro a ogni lavoro proposto.